Blog

Napoli e il mito di Partenope

Si racconta che Napoli sia stata fondata dai greci nel IV secolo a. C., ma esistono molti miti e leggende intorno alla nascita della città. In particolare, la più famosa è legata alla figura della sirena Partenope (dal greco “vergine”). Di questa poi, sono presenti tre varianti che differiscono per alcuni dettagli, ma il tema rimane essenzialmente sempre lo stesso: Napoli è una città fondata per amore.

La prima versione ha come protagonista Partenope e il famoso eroe dell’Odissea: Ulisse. La sirena cercò di ammaliare l’uomo con il suo irresistibile ma fascino, ma non riuscì nel suo intento. Per questo decise di uccidersi, gettandosi da una roccia. Le onde del mare la trasportarono fino al golfo di Napoli, precisamente sull’isolotto di Megaride: dal suo corpo nacque la città di Napoli. La sua testa è la collina di Capodimonte e la sua coda si posa lungo la collina di Posillipo.

La seconda versione è stata scritta dalla scrittrice napoletana Matilde Serao, che racconta la storia di Partenope, una ragazza greca innamorata dell’eroe ateniese Cimone. La giovane, però, era già stata promessa in sposa a un altro uomo e, per sfuggire al proprio destino, decise di scappare dalla Grecia insieme al suo innamorato. I due si rifugiarono a Napoli, dove poterono vivere il loro amore liberamente. In seguito furono raggiunti dalle rispettive famiglie e così la città inizio a popolarsi. Partenope partorì 12 figli e fu considerata la madre eterna di Napoli e dei napoletani.

La terza e ultima versione del mito risale al 1800: Partenope era una sirena che abitava serenamente nel golfo di Napoli, finché un giorno Eros non scagliò il suo dardo contro di lei e contro un centauro di nome Vesuvio. Le due creature mitologiche si innamorarono perdutamente l’una dell’altra, ma Zeus, a sua volta innamorato della sirena, decise disepararli per sempre: tramutò Vesuvio in un vulcano ai confini del golfo, così che Partenope fosse condannata a vederlo per sempre, senza mai poterlo toccare. La sirena, distrutta dal dolore, in un impeto di passione si uccise. Le onde portarono il suo corpo fino alla costa dell’isola di Megaride, dove si trasformò nella città di Napoli.

Proprio a questa figura così importante per Napoli, il Grand Hotel Europa ha deciso di intitolare una delle sue migliori offerte.

L’offerta Partenope perfetta per tutti gli innamorati, prevede:

– Un soggiorno per 2 persone in camera matrimoniale con prima colazione a buffet (eventuale prima colazione servita in camera su richiesta)
– Biglietto di ingresso per 2 persone alla Napoli Sotterranea
– Cena per 2 persone in pizzeria con pizza margherita e bibita

La tassa di soggiorno è esclusa dall’offerta e il prezzo è pari a € 89,00 per camera, per notte.

Ti aspettiamo per vivere un soggiorno romantico e pieno di magia.

12/07/2018 News , , , , , , , , , , , ,
Riguardo tagitadv